martedì 8 giugno 2010

Londra

Sono rientrata da Londra circa due giorni fa e non sapevo ancora di aprire un mio blog.
Adesso vorrei rendervi partecipe di ciò che ho visto e di tutto quello che mi ha colpito anche se come capitale europea non è delle migliori.
Ci saranno persone che saranno contrariate
da ciò che ho appena detto ma secondo me Londra non ha la stessa magia che ti può dare Parigi.
Comunque sorvolando questo punto vorrei dire che sono rimasta molto colpita da tutti i musei di Londra non solo per la loro bellezza e per il loro allestimento ma soprattutto perché erano tutti gratis cosa che in Italia non accade dato che non si fa niente per stimolare l'arte nelle menti delle persone e nelle giovani generazioni.
Sono rimasta affascinata da come famiglie (mamma, papà e bambini) andassero in giro per le sale a guardare i capolavori pittorici.
Perché in Italia queste cose non si vedono?
Ho visitato la Tate, il British Museum, la National Gallery, il museo della scienza e della tecnica e quello di storia naturale.
Si possono raggruppare tutti in una sola parola...MERAVIGLIOSI!!!
La Tate forse è quello che mi è piaciuto di più in assoluto forse perché all'interno ci sono opere prettamente contemporanee ma il British Museum
ti lascia senza fiato quando ti accoglie nella "Grande Corte" con una copertura di ferro e vetro creata da Sir Norman Foster.
Questa immensa copertura ha sotto di se la sala di lettura che è stata ricostruita interamente con le sue decorazioni originali per dare ai visitatori il sapore dell'atmosfera che Karl Marx o Mahatma Gandhi trovarono così piacevole.


La Tate Modern invece occupa la centrale elettrica di Bankside e e ti compare appena ti lasci alle spalle la cattedrale di Sant Paul.
Basta attraversa il Millenium Bridge e ci sei, eccola davanti a te con tutta la sua st
ruttura di mattoni rossi.
Ci sono sette piani di museo anche se la parte espositiva vera e proprio è compresa tra il terzo, quarto e quinto piano.
Racchiude la maggiore collezioni di opere c
ontemporanee.
Fino al 2000 la collezione Tate era esposta in tre gallerie: Tate St. Ives, Tate Liverpool e la Tate Gallery.
Da quando la Tate Modern ha unito queste gallerie ha dato spazio a una collezione in continuo movimento.
Ci sono opere come lo Spatial Concept "Waiting" di Fontana , il Quattro Stagioni di Cy Twombly o il Summertime Number 9/A di Pollock.


Sono rimasta veramente colpita da tutto questo, mentre come dicevo prima Londra - città non mi ha fatto un effetto magico come mi aspettavo però l'ho girata con tutta la voglia di conoscere e visitare posti nuovi.
Prima di partire ci siamo comprati la tessera settimanale della metropilitana di Londra così da poter girare con un costo ridotto dato che un biglietto costa quattro sterline...poi la
gente si lamenta di Milano che una corsa di metrolitana costa un euro!
Con questa tessera abbiamo usato metropolitana e bus a volontà così da poterci spostare per tutta Londra senza devastarci i piedi.














Chiaramente abbiamo fatto tutto quello che fanno i turisti quando vanno nelle varie capitali europee perciò abbiamo visitato di tutto, dal Tower Bridge, alla City, al Globe Theatre, al parlamento, al Big Bang, ad Harrods e come farci mancare il London Eye (dove non siamo saliti dato che costava 18£ a testa) e ci sembrava un tantino eccessivo per una ruota panoramica.
Per concludere il giro delle cose turistiche siamo stati anche al Madame Tussaud (museo delle cere) dove abbiamo riso come dei matti facendoci foto con gli attori famosi.
Un pomeriggio siamo stati anche a Notting hill e più che a Londra sembrava di stare ad Amsterdam ma devo dire che forse è stato il posto più caratteristico e amabile di tutta Londra.
Per la prima volta in quattro giorno che ho messo piede in questa città forse ho visto la vera anima londinese.
Posso addirittura dire che se l'Inghilterra è rappresentata da Londra, Londra è rappresentata da Notting hill.
Chiaramente già che eravamo lì ho dato una sbirciatina anche al negozio che ha ispirato il film con Hugh Grant e Julia Roberts.
Concluderei con il consigliare alle persone che pensano di andare a Londra, di non perdere tempo per andare a vedere il cambio della guardia che è una cosa inutile e veramente stupida, però consiglio vivamente di pranzare con il cibo comprato da M&S (mini supermercatino) e andare ad Hyde Park a mangiare.
Dopo tutti questi giri ci siamo dovuti vestire eleganti e presenziare al matrimonio civile all'interno del Globe Theatre...dopo aver visto com'era stato organizzato il matrimonio mi è venuta voglia di risposarmi di nuovo.
La domenica abbiamo fatto un giro veloce e poi abbiamo preso il treno che da Euston ci ha portati all'aeroporto.
A quel punto la domenica sera eravamo a Milano.


Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver visitato il mio mondo.
Elena.