martedì 8 giugno 2010

Buona notte

Vorrei augurare la buona notte scrivendo una poesia di Khalil Gibran.

Avvicinati a me, o amata del mio cuore, il fuoco si sta trasformando in cenere.
Abbracciami, stringimi forte al tuo morbido petto poiché la lanterna è spenta.
Abbracciami dolcemente prima che il sonno mi abbracci.
Baciami, dal momento che la neve ha trionfato su tutte le cose, tranne che sul tuo bacio.
Abbracciami e baciami come se fossi un neonato che riposa nella culla del sentimento.
K.G.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver visitato il mio mondo.
Elena.